Natura

Genova. Mostro marino ritrovato sulla spiaggia. La foto shock che fa discutere gli esperti

Genova. Mostro marino ritrovato sulla spiaggia. La foto shock che fa discutere gli esperti

Animali, Natura
Sul litorale genovese è stato rinvenuto un mostro marino dalle enormi dimensioni. Sono circa le sei di mattina quando il pescatore Alvaro Maiolica si avvia verso la spiaggia. Si accorge subito che sulla battigia c’è qualcosa di grosso, qualcosa di enorme, non ben visibile in lontananza dato anche il colore scuro della carnagione dell’animale. Così, l’uomo si avvicina e si accorge di essere di fronte a una bestia enorme: “Un animale enorme steso sulla spiaggia. A pancia sotto, con la bava alla bocca. Uno spettacolo incredibile, ho subito allertato le forze dell’ordine, che hanno recintato la zona come è giusto che sia”. Gli agenti hanno posto l’area a sequestro, anche se il mistero si fa sempre più cupo. In molte sono le persone, come si può vedere dalla foto che il nostro reporter ha scat
Allarme degli scienziati: “Le immagini della NASA parlano chiaro, prepariamoci al peggio, sta iniziando ora…”

Allarme degli scienziati: “Le immagini della NASA parlano chiaro, prepariamoci al peggio, sta iniziando ora…”

Blog, Curiosità, Natura
E’ già partita da Gennaio 2017 e si intensificherà nel 2019. Ci sarà una nuova mini “era glaciale” sulla Terra. A sostenerlo sarebbero alcuni scienziati preoccupati dall’immagini rilasciate dalla NASA. Nello specifico, a mettere in allarme gli studiosi sarebbero state le comparse di macchie solari sulla superficie del Sole. Questa è la quarta volta in quest’anno che la faccia del Sole è apparsa liscia, e gli esperti sostengono che l’attività solare sia diminuita più rapidamente che in qualsiasi altro momento nel corso degli ultimi 10.000 anni, e che il punto più basso si dovrebbe raggiungere nel 2019. Questa grande riduzione di attività potrebbe significare la Terra è in procinto di entrare in una fase fredda – l’ultima volta che le macchie solari sono scomparse a un ritmo così sostenuto
Lo zenzero è l’antidolorifico naturale, ed è meglio del cortisone. Ecco come adoperarlo

Lo zenzero è l’antidolorifico naturale, ed è meglio del cortisone. Ecco come adoperarlo

Blog, Cucina, Natura
La natura ci fornisce tutta una serie di sostanze che sono davvero preziose, e spesso i rimedi naturali per risolvere determinati problemi si rivelano essere decisamente i migliori rispetto a sostanze che seppur efficaci presentano degli effetti collaterali. Che cosa è stato scoperto di recente in merito a ciò? In pratica, la scoperta che qui vi indichiamo è di tipo sensazionale. Pensate: lo zenzero è il miglior antidolorifico esistente al mondo. E’ molto meglio del cortisone e dell’ibuprofene anche per una ragione molto importante: non ha nessun tipo di controindicazioni, e tra le altre cose si rivela essere decisamente efficace. I dettagli interessanti della scoperta potrete averli leggendo le righe di questo articolo che seguiranno. Lo zenzero è più efficace dell’ibuprofene ma anche
All you need to know about nature deficit disorder

All you need to know about nature deficit disorder

Cucina, Natura, Talenti
It's tough to connect with nature at this time of year. Your days are spent under artificial lights in an office, while the last of autumn's blooms are hidden beneath piles of decaying leaves. NDD, or nature deficit disorder, has become a buzzword of late. Although it's not a recognised medical condition, concerns about its effects on wellbeing are attracting widespread attention. "I guess it's a symptom of current lifestyle," says Dr Ross Cameron of the department of landscape at Sheffield University. "We're so clued into modern technology and things that we're less observant about the world around us and we're more likely to learn about wildlife ironically from a David Attenborough programme than maybe from a walk in the woods." Richard Louv coined the phrase Nature Deficit Disorde...
Great Barrier Reef suffered worst bleaching on record in 2016, report finds

Great Barrier Reef suffered worst bleaching on record in 2016, report finds

Natura
Higher water temperatures in 2016 caused the worst destruction of corals ever recorded on Australia's Great Barrier Reef, a study has found. Some 67% of corals died in the reef's worst-hit northern section, the ARC Centre of Excellence for Coral Reef Studies report said. The situation was better in the central section, where 6% perished, while the southern reef is in good health. But scientists warn recovery could be difficult if climate change continues. Coral bleaching happens when water temperatures rise for a sustained period of time. Can super coral save the Great Barrier Reef? Is the Great Barrier Reef coming to the end of its life? In February, March and April, sea surface temperatures across the Great Barrier Reef were the hottest on record, at least 1C higher than the month...

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.